Feed RSS novità Garzanti Libri




Abravanel Roger
Meritocrazia
Quattro proposte concrete per valorizzare il talento e rendere il nostro paese più ricco e più giusto

Saggi
Prefazione di Francesco Giavazzi.

380 pagine
€ 16.50
ISBN 978881174080-3

«Aggiunge alle numerose denunce contro il “mal di merito” una profonda analisi delle sue cause e qualche proposta molto interessante per fare emergere i meriti e sviluppare i talenti del nostro paese.»
Giovanni Floris

«Gli italiani raggiungono l'eccellenza all'estero, ma in Italia i migliori faticano a prendere posizioni di potere e responsabilità, soprattutto le donne. Il merito come terapia d'urto per fare tornare l'Italia dinamica e fiduciosa nel futuro: questa la stimolante idea di questo libro.»
Emma Bonino

«Il mondo delle imprese famigliari italiane dovrebbe fare tesoro di molte delle idee contenute in questo libro.»
Andrea Guerra

«Roger Abravanel descrive la carenza di meritocrazia in Italia con una prospettiva nuova che ci aiuta a comprendere quanto il problema sia rilevante per la nostra economia e società e le possibili soluzioni.»
Alessandro Profumo


La scarsa cultura del merito, come dimostra Roger Abravanel, è la causa principale dell'impoverimento del nostro paese; inoltre ha fatto dell'Italia la società più ineguale del mondo occidentale.
Meritocrazia ricostruisce la storia di un'idea rivoluzionaria e delle sue prime applicazioni, nelle più prestigiose università americane e nell'Inghilterra laburista. Illustra i valori profondi di giustizia e di eguaglianza su cui sono fondate l'ideologia e la cultura del merito. Spaziando dalla Francia a Singapore, presenta una serie di esperienze pilota nelle aziende, nella pubblica amministrazione, nei sistemi educativi, nelle organizzazioni militari. Approfondisce le cause profonde del «mal di merito» nella nostra società e nella nostra economia. Segnala alcuni «semi del merito» italiani nelle imprese, nella ricerca scientifica, nella giustizia, dimostrando che anche da noi si può praticare la meritocrazia.
Questa ampia e puntuale analisi consente di andare oltre le tradizionali denunce contro il sistema delle raccomandazioni e le vaghe dichiarazioni dei politici a favore del merito. Roger Abravanel formula infatti alcune proposte concrete e praticabili per dare slancio al nostro Paese, ispirandosi alle società più avanzate nello sviluppo della meritocrazia. Per sbloccare un'economia che stagna da più di vent'anni, è indispensabile valutare e valorizzare il talento nella scuola e nell'università, negli enti pubblici e nelle imprese. È necessario restituire ai consumatori e ai cittadini un ruolo centrale. È drammaticamente urgente aumentare le opportunità per le donne e i giovani.
Meritocrazia ci invita al cambiamento culturale necessario per rispondere alle sfide del nuovo millennio. La nostra classe dirigente non potrà ignorarlo.



Altri libri di Abravanel Roger:

Roger Abravanel (Tripoli, 1946), laureato in ingegneria al Politecnico di Milano, master in business administration all'Insead di Fontainebleau, ha lavorato per trentaquattro anni in McKinsey come consulente di aziende italiane e multinazionali in Europa, America ed Estremo Oriente. Nel 2006 ha lasciato la McKinsey ed  attualmente consigliere di amministrazione di varie aziende e advisor di fondi Private Equity in Italia e all'estero.  autore di saggi e articoli, tra i quali Privatizzare per liberalizzare (1993), I distretti tecnologici (2001), Le sfide della crescita delle imprese famigliari italiane (2006), Scelte coraggiose per sviluppare un'economia di servizi (2006).